`
Pagina 6 di 29« Prima...45678...20...Ultima »
`
  • Informazioni

    Home


    Per votare Clikkare sule stellette della poesia per esprimere il voto - clikka il titolo per commentarla o votare

    Per inserire una Poesia Clikkare inserisci una tua poesia ed attendere l'approvazione per vederla online

    DEDICA una poesia e inviala per mail a chi desideri ma ricorda di mettere a chi a dedichi


  • Pagine
  • Poesie Recenti
  • Commenti recenti
  • Categorie
  • Top Posts
  • Archivio
  • Categorie
  • Meta
  • 11 dicembre 2017

    5 (100%) 1 vote

    Michele Impagnatiello

    TRISTEZZA d’UN AMICO

    E’ sera un vento gelido accarezza
    dolcemente la sua anima che è alla
    ricerca della fonte dell’oblio.

    Le stelle brillano nel firmamento e
    la luna illumina l’intimo suo.

    Scende la notte e i suoi pensieri
    s’infittiscono di ciò che è stata la sua
    vita.

    Nessuna lo consola, solo il canto della
    civetta allieta i suoi tristi pensieri,
    che si confondono col mormorio del vento.

    Spunta l’alba e in cor suo s’accende
    la speranza dell’inafferrabile felicità
    che lo travaglia e lo rende infelice.

    2 dicembre 2017

    4 (80%) 1 vote

    Michele Impagnatiello

    VIALE

    Alberi di pini allineati paralleli tra
    profumo d’incenso e aroma di rose.

    Un sussurar di voci di giovani innamorati,
    s’ode per i viali, che profumano l’aria e
    alimentano il cuore.

    Bocche vermiglie, s’intrecciano sotto un
    raggio di luna, tutto brucia nel fuggevole
    gioco dell’amore, che allieta il cuore e
    purifica l’anima.

    Una stella brilla in cielo, un mormorio
    di baci s’ode sotto gli alberi e nessuno
    s’accorge che il tempo fugge reo.

    E’ bello sognare vedere la fiamma dell’amore
    bruciare dentro al core e il sangue bollire
    nelle vene.

    L’amore è la vita, per questo che ognuno
    conosce le secrete vie del cuore, poiché
    l’amore non da niente all’infuori di se
    stesso fino all’eternità.

    27 novembre 2017

    5 (100%) 3 votes

    … e mentre la notte
    spegne i riflettori
    sul mondo,
    lungo le strade
    si ergono
    spade affilate
    come tremule fiamme
    di sentimenti sbiaditi
    logorati dal tempo
    per un domani
    di te incerto
    Sogni impalpabili
    di visioni oscurate
    alla vista di tanti
    e percetibili solo
    agli sguardi di pochi
    come splendide meteore
    nella volta celeste
    ad irradiare piccole cose
    autentiche e vere
    per risorgere
    dalla cenere
    dove tu potrai sapere…
    un’ultima volta
    e poi chissà!
    Cocinela

    4.8 (95%) 4 votes

    Un mare dentro
    nella profondità
    degli abissi
    unisce il sapere
    che sorge dal buio
    nell’emozioni
    che affiorano tra le onde
    di un mare impentuoso!
    Il senso del poi
    è una lama sottile
    tra sogno e realtà
    senza fili
    senza rimpianti
    che sopra la cresta
    dell’onda s’infrange!
    Un dubbio portato dal vento
    si libera dal peso
    vibrante e leggero
    si posa sul cuore
    in questo mare d’inverno
    dal peso del dolore
    Nel profondo
    sprazzi di gioia
    come piccole gocce
    che creano un ponte
    che unisce noi
    nel silenzio
    e si libera
    nella gioia l’emozione!
    Cocinela

    25 novembre 2017

    4 (80%) 1 vote

    Michele Impagnatiello

    CITTA’ DEL SUD

    E’ una calda sera d’estate, le stelle brillano nel firmamento, l’orologio del campanile scandisce il tempo, mentre le lancette del orologio segnano il passar delle ore.

    L’aurora è apparsa ad oriente, e illumina la città che lentamente si è risvegliata dal sonno della notte.

    I negozi hanno alzato le saracinesche, le commesse, hanno preso i loro posti, la città ha ripreso il ritmo quotidiano.

    Un vociferare di voci s’ode per le strade e nessuno s’accorge tra sospiri e affanni, ciò che accade tra la gente che fa fatica ad arrivare a fine mese.

    Sei lo specchio dei cittadini, offrì ristoro hai diseredati, e accogli a braccia aperte i profughi e i senza tetti che fuggono dalla guerra e dalla miseria.

    Vorresti farli felici tutti, ma la felicità è un sogno, che il più delle volte svanisce nel nullai, poichè manca il lavoro e l’uomo senza lavoro perde la dignità ?

    « Older PostsNewer Posts »