`
Pagina 5 di 24« Prima...34567...1020...Ultima »
`
  • Informazioni

    Home


    Per votare Clikkare sule stellette della poesia per esprimere il voto - clikka il titolo per commentarla o votare

    Per inserire una Poesia Clikkare inserisci una tua poesia ed attendere l'approvazione per vederla online

    DEDICA una poesia e inviala per mail a chi desideri ma ricorda di mettere a chi a dedichi


  • Pagine
  • Poesie Recenti
  • Commenti recenti
  • Categorie
  • Top Posts
  • Archivio
  • Categorie
  • Meta
  • 27 dicembre 2017

    4.8 (96.67%) 6 votes

    I sogni
    sono legati
    ad una vela
    che volteggia

    che sorregge
    nell’immenso
    le mie gioie
    i miei dolori

    e nel silenzio
    che si perde
    tra il mare
    e le stelle

    la mia pace
    la mia pelle
    un confine
    che splende!

    Il sogno è mistero
    che sconfina nel cielo
    Vesti di magia i tuoi occhi
    e lì troverai ciò che cerchi
    Penetrando in uno sconfinato
    mondo di possibili orizzonti
    tutto dipende da quanto
    vuoi davvero essere parte di quel sogno!

    Cocinela

    2 dicembre 2017

    4 (80%) 1 vote

    Michele Impagnatiello

    VIALE

    Alberi di pini allineati paralleli tra
    profumo d’incenso e aroma di rose.

    Un sussurar di voci di giovani innamorati,
    s’ode per i viali, che profumano l’aria e
    alimentano il cuore.

    Bocche vermiglie, s’intrecciano sotto un
    raggio di luna, tutto brucia nel fuggevole
    gioco dell’amore, che allieta il cuore e
    purifica l’anima.

    Una stella brilla in cielo, un mormorio
    di baci s’ode sotto gli alberi e nessuno
    s’accorge che il tempo fugge reo.

    E’ bello sognare vedere la fiamma dell’amore
    bruciare dentro al core e il sangue bollire
    nelle vene.

    L’amore è la vita, per questo che ognuno
    conosce le secrete vie del cuore, poiché
    l’amore non da niente all’infuori di se
    stesso fino all’eternità.

    27 novembre 2017

    4.8 (95%) 4 votes

    Un mare dentro
    nella profondità
    degli abissi
    unisce il sapere
    che sorge dal buio
    nell’emozioni
    che affiorano tra le onde
    di un mare impentuoso!
    Il senso del poi
    è una lama sottile
    tra sogno e realtà
    senza fili
    senza rimpianti
    che sopra la cresta
    dell’onda s’infrange!
    Un dubbio portato dal vento
    si libera dal peso
    vibrante e leggero
    si posa sul cuore
    in questo mare d’inverno
    dal peso del dolore
    Nel profondo
    sprazzi di gioia
    come piccole gocce
    che creano un ponte
    che unisce noi
    nel silenzio
    e si libera
    nella gioia l’emozione!
    Cocinela

    3 novembre 2017

    4.5 (90%) 2 votes

    Michele Impagnatiello

    CHIMERA

    Un tumulto di pensieri avviluppa la tua mente,
    stanca di pesare La vita non è sempre un sogno,
    il più delle volte è illusione. Null’altro ti
    aspetti se non quello di partire.

    Rivedi con nostalgia il tuo paese dal profondo
    di nuovi orizzonti. Trovi le persone riunite a
    discutere, parlano e dicono, cose semplici che
    sono le cose più belle, più nobile dell’animo
    umano.

    Un passero cinguetta sugli alberi, un mormorio di
    voci s’ode nelle strade e tutto il paese sa che
    tu parti, e vai via portando con te i sogni e le
    illusioni.

    In questo spazio di tempo, che la vita ti offre
    riuscirai a realizzare i tuoi sogni, ho sarà soltanto l’illusione d’una chimera ?

    9 ottobre 2017

    4.5 (90%) 2 votes

    Michele Impagnatiello

    A MIA MADRE

    Tutto amai di te, Madre, anche se ti ho appena
    conosciuto. Tu non appartieni più a questo mondo,
    sei di là in paradiso e già da tempo.

    Per credere che tu sia presente son venuto
    innanzi alla tua tomba, Madre, con gli occhi
    umidi, all’ombra dei cipressi, invocando il
    tuo nome col sol pensiero senza parlare.

    Così tu vivi in me, Madre, fra la luce dei miei
    occhi e Dio. Vorrei, Madre,per un istante scolpirti
    nel cuore, come io fossi l’ombra e tu la vita che
    mi donasti

    Un vento gelido, accarezza il mio viso, sotto quel
    grigio cielo, dove regna la pace eterna. Ma, gli
    anni Madre, gli anni della tua vita dove sono ?

    Non resta che il tuo nome. E’ vano, Madre, è vano
    chiedere perché il destino è stato così crudele per te.

    Alle mie labbra non resta che la parola: Mamma.
    Così alla sera, quando mi addormento ogni mio
    pensiero va a te che sei di lassù.

    « Older PostsNewer Posts »